Il Mercato Contadino Castelli Romani sbarca a Genzano!​

Mercato contadino.jpg

Arriva anche a Genzano l’importante iniziativa di Coltivendo, il Mercato Contadino Castelli Romani che tanti consumatori, alla ricerca della filiera corta, hanno già avuto modo di conoscere nei vicini comuni di Albano, Ariccia, Frascati, Rocca di Papa e Roma a Capannelle.

Tutti i sabato dalle ore 8 alle 13,30 il Mercato Contadino si svolgerà nell’area sud di Genzano, al confine con Lanuvio, esattamente in Via Emilia Romagna - a cento metri dal Pala Cesaroni in un piazzale con un ampio parcheggio di oltre cento posti auto alle spalle.


Un nuovo servizio per i cittadini di Genzano e per le zone periferiche di Montecagnoletto, Landi, Colli di Cicerone, Ville di Nemi: spesa di filiera corta con prodotti freschissimi e di qualità, direttamente dal produttore al consumatore.


“Si tratta di un progetto – hanno commentato il Sindaco Flavio Gabbarini e l’Assessore alle attività produttive Virginio Melaranci – che riflette pienamente il modello di sviluppo che intende perseguire l'Amministrazione comunale di Genzano, fondato sulla valorizzazione del territorio e delle sue tipicità grazie ad un rinnovato patto della comunità locale con l'ambiente che la circonda. Proprio su questa linea – hanno proseguito – si inseriscono alcune nostre fondamentali iniziative che vanno dalla raccolta differenziata, alla valorizzazione culturale, dalla manutenzione e la valorizzazione del verde pubblico all’incremento della vocazione turistica legata ad eventi e grandi eventi che ormai caratterizzano in modo sempre più evidente la nostra città”.


Proprio per consentire a tutti di venire a conoscere subito il Mercato Contadino e scoprire una nuova consapevolezza del cibo, per parlare direttamente con chi lo produce e ascoltarne la storia, i produttori hanno scelto di essere presenti fin da sabato 1° novembre, festa di Tutti i Santi.


I produttori vi daranno il benvenuto con delle imperdibili degustazioni: le ciambelle dei santi - nella ricetta segreta è prevista per la prima volta L’Ariccina del Birrificio dei Castelli Romani, una birra contadina al farro in stile saison, che tanto successo ha riscosso tra la comunità del mercato contadino;un brindisi con l’azienda agricola Giulio Pesoli con il vino rosso Lazio Igt Liberty ( ottenuto da un blend di uve di syrah, cabernet sauvignon e petit verdot); i formaggi di pecora, mucca e capra; le mozzarelle di bufala di Amaseno e dell’agro pontino; il pane fragrante e i dolci da forno….e ovviamente la verdura e la frutta appena raccolte, miele, olio extra vergine, confetture, cioccolata dei frati trappisti, fiori e piante.

Perché sostenere il Mercato Contadino? Per promuovere la biodiversità e affermare modelli di consumo consapevole e di filiera corta volti a favorire l’incontro diretto tra produttori e consumatori, contribuendo così all’eliminazione delle intermediazioni commerciali che determinano aumenti dei costi dei prodotti ed aumento dei rischi di danno ambientale e sanitario. Eliminare le filiere lunghe dei trasporti e diminuire le emissioni nocive di anidride carbonica, i tempi lunghi di stoccaggio ed immagazzinamento, maggiori rischi di deperibilità e di ricorso a trattamenti chimici.


Visto l’entusiasmo delle centinaia di consumatori che hanno già ricevuto il dono della pasta madre al Mercato Contadino Castelli Romani, anche in occasione di questa importante inaugurazione nel Comune di Genzano verrà donata la pasta madre – grazie all’appassionata panificatrice Anna Possenti -  a tutti coloro che desiderino avventurarsi nella preparazione di un mai dimenticato pane artigianale che ci riporta alle radici di antichi sapori.

Inoltre, per non dimenticare la sostenibilità del progetto, a chi verrà a scoprire il nuovo mercato contadino di Genzano verrà donata anche la sporta per la spesa, una borsa di tela da tenere sempre con sé, come fosse “un nodo al fazzoletto” per ricordarsi di evitare gli sprechi del packaging e l’uso spropositato delle plastiche usa e getta.

Un mercato che non è solo scambio di merci, ma anche piazza comunitaria per lo scambio di idee, passioni e culture, un luogo in cui riavvicinare le persone e riconoscere “l’altro”.

Si può essere liberi solo insieme agli altri” è lo slogan di LIBERA contro le mafie, presidio dei castelli romani che per testimoniare la propria vicinanza al progetto del Mercato Contadino Castelli Romani, parteciperà con noi a questa bella giornata di inaugurazione.

Infine, a rallegrare la piazza, musica e balli dell’Associazione La Chiarantana per arricchire i sapori delle degustazioni e sostenere chi si dedica amorevolmente alla coltivazione della terra!


Tutti i produttori del territorio interessati a partecipare ai Mercati Contadini Coltivendo possono inviare una email a info@mercatocontadino.org con la descrizione della propria azienda e attività.


Allo stesso modo sono benvenute le associazioni che desiderino “occupare” le nostre piazze per promuovere le proprie iniziative, come stabilmente fanno con noi Emergency, Legambiente, Greenpeace, Libera, Amnesty International.


info@mercatocontadino.org 

www.mercatocontadino.org 

Tel. 389.8830642