MENU

Comune di Genzano di Roma

Esplosione a piazza Buttaroni: tutti gli aggiornamenti

Genzano di Roma, 23 novembre. Emessa l’ordinanza che dispone:
• in via I. Belardi e via C. Battisti, il ripristino del senso unico di marcia dall’intersezione con piazza IV novembre, all’intersezione con via F. Guidobaldi, con esclusione dei mezzi superiori a 3,5 tonnellate;
• in piazza V. Buttaroni, l’istituzione di un senso unico di marcia in direzione di via F. Guidobaldi, per il traffico proveniente da via M. Moscati e via E. Ronconi;
• in via N. Sauro, l’interdizione della circolazione veicolare, consentendo il solo transito pedonale;
• in via E. Ronconi, il ripristino del senso unico di marcia in direzione di Piazza V. Buttaroni;
• in via M. Moscati, il ripristino del doppio senso di marcia, con esclusione dei mezzi superiori a 3,5 tonnellate;
• in piazza G. Mazzini, il ripristino della circolazione veicolare, con esclusione dei mezzi superiori a 3,5 tonnellate.
L’adozione di tale provvedimento arriva dopo l’avvenuta presentazione della certificazione, da parte dei tecnici incaricati dal condominio Margherita, di “cessato pericolo per la pubblica incolumità limitatamente agli interventi realizzati sulle facciate prospicenti piazza V. Buttaroni e via N. Sauro, dove sono stati posti i puntelli metallici”.
Ricordiamo che la circolazione era stata parzialmente interdetta a seguito dell’esplosione per fuga di gas che ha interessato una palazzina di piazza Buttaroni la notte di sabato 13 ottobre.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI, UN MESE DOPO
L’assessore Dosti: “Al via terza fase, verso l’autonomia”
Genzano di Roma, 19 novembre 2018. Prosegue l’impegno dell’Amministrazione comunale a poco più di un mese dall’esplosione per fuga di gas che ha interessato una palazzina di piazza Buttaroni la notte di sabato 13 ottobre. La rete solidale – prontamente attivata grazie all’impegno delle associazioni di volontariato del territorio, membri del Tavolo Rete della Solidarietà e membri del Tavolo Sociale – continua il suo silenzioso operato a tutela di tutte quelle persone vittime del tragico incidente.
Il Sindaco Daniele Lorenzon – insieme all’assessore ai Servizi sociali, Shqiponja Dosti, al tenente della Polizia locale, Gianfranco Silvestri e al presidente della cooperativa sociale Alteya, Claudio Dell’Anno – ha incontrato nuovamente le persone al momento domiciliate presso l’istituto di ospitalità religiosa di Ariccia confermando la vicinanza dell’Amministrazione tutta. Il presidente Dell’Anno ha ribadito la disponibilità della struttura fino al 15 dicembre, spiegando che stanno per partire i lavori di ristrutturazione della stessa.
“Come già anticipato alle famiglie evacuate e concordato con le organizzazioni di supporto, l’alloggio presso la struttura di Galloro è disponibile fino al 15 dicembre – ha ricordato l’assessore Dosti durante l’incontro –. Siamo qui oggi per supportarvi in quella che ho soprannominato la terza fase, verso l’autonomia: un primo passo verso la normale quotidianità. Per facilitare tale percorso di orientamento, abbiamo predisposto un vademecum dettagliato che contiene tutte le informazioni e le indicazioni di cui potrete aver bisogno per supporto psicologico, vestiario e quant’altro. Come richiesto, le persone evacuate continueranno a ricevere lo stesso supporto dalle associazioni di volontariato del territorio, ma dovranno rivolgersi in maniera autonoma ai vari organi di supporto sulla base delle proprie individuali necessità. Per coloro che versano in una situazione di difficoltà economica, come previsto dalla normativa vigente, dietro presentazione del modello ISEE inferiore ai 7.500,00 euro annui e previa valutazione dell’ufficio Servizi sociali, sarà possibile richiedere un contributo economico finalizzato esclusivamente al pagamento della caparra per l’affitto di un appartamento. Lunedì 19 novembre un assistente sociale del Comune accoglierà i nuclei familiari interessati da questa possibilità per una più attenta disamina della situazione”.
Il Sindaco Lorenzon ha spiegato la situazione della palazzina interessata da una deflagrazione evidenziando che la ditta incaricata dall’amministratore del condominio ha completato il puntellamento della facciata della palazzina di piazza Buttaroni e ha avviato i lavori di puntellamento della parte di facciata prevista su via Nazario Sauro. “A seguito della messa in sicurezza e sulla scorta dell’autorizzazione concessa dal procuratore si procederà alle verifiche tecniche interne degli immobili al fine di valutare e decidere gli eventuali interventi da realizzare – fanno sapere in una nota i tecnici incaricati –. Si comunica comunque che i lavori eventualmente programmati potranno essere eseguiti solo previo rilascio delle necessarie autorizzazioni da parte dell’autorità giudiziaria e compatibilmente con l’eventuale permanenza del sequestro”.
Alla luce di queste informazioni il Tenente Silvestri ha chiarito le questioni legate alla viabilità: una volta pervenuta la liberatoria da parte dei tecnici incaricati si potrà provvedere, laddove consentito, alla riduzione delle aree interdette.
In allegato il vademecum dettagliato:
Stagione solidale – Verso l’autonomia.pdf

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI, 15 GIORNI DOPO
L’assessore Dosti: “Al via la stagione solidale di supporto agli sfollati”
Genzano di Roma, 30 ottobre 2018. A quindici giorni dall’esplosione per fuga di gas che ha interessato una palazzina di piazza Buttaroni la notte di sabato 13 ottobre, continua il lavoro della rete solidale attivata dall’Amministrazione comunale grazie all’impegno delle associazioni di volontariato del territorio, membri del Tavolo Rete della Solidarietà e membri del Tavolo Sociale.
Terminati gli interventi emergenziali volti a tamponare la situazione di disagio nei primi giorni di emergenza, adesso è stato delineato un quadro di compiti gestionali chiari per le organizzazioni che collaborano, in modo da poter supportare concretamente e con ordine le persone in difficoltà evitando di raccogliere più materiale di quello effettivamente necessario. A testimonianza del lavoro svolto con impegno ed efficienza dalle associazioni coinvolte “stiamo avviando una stagione solidale, la cosiddetta fase 2, che consiste in azioni sociali concrete di solidarietà agli sfollati della palazzina di piazza Buttaroni”, ha spiegato l’assessore ai Servizi sociali, Shqiponja Dosti.
Tra i residenti dei condomini evacuati ad oggi sono 24 le persone che alloggiano presso l’istituto di ospitalità religiosa di Ariccia, altri hanno scelto di appoggiarsi da parenti e/o amici. La Cooperativa Sociale Alteya ha messo a disposizione alloggi e un’accoglienza dignitosa. Per le persone attualmente senza occupazione è stata assicurato il pranzo presso la Tenda di Abramo della Caritas. Per la cena, invece, il Centro CAS di Pia Marta e la ditta Itaca ristorazioni e servizi si sono resi disponibili ad offrire i pasti non utilizzati all’esito del servizio di refezione. L’Amministrazione comunale ha altresì raggiunto un accordo con la ASL RM 6 per offrire un servizio di supporto psicologico alle persone vittime dell’esplosione.
“Ringrazio tutti i cittadini e tutte le associazioni che fin dal primo giorno si sono resi disponibili a supportare questa rete di solidarietà che siamo riusciti ad attivare in pochissimo tempo e che funziona in modo efficiente”, ha aggiunto l’assessore Dosti.
Chi volesse dare un aiuto concreto alle persone evacuate può contribuire con alcuni beni mirati, come riportato qui di seguito. Si ricorda inoltre che non è consentito a qualsivoglia cittadino, organizzazione o associazione accedere al centro di ospitalità di Galloro senza autorizzazione.
DONAZIONI ECONOMICHE
L’Avis di Genzano ha attivato un conto corrente dedicato alla raccolta fondi in favore degli sfollati (causale e Iban sulla pagina dedicata dell’associazione, al seguente link)
GENERI ALIMENTARI
La Caritas ha bisogno di: olio, formaggio per la pasta, carne (carne macinata, salsicce). I prodotti alimentari sopracitati vanno consegnati esclusivamente presso ‘La Tenda di Abramo’ sito all’interno della chiesa di S.S. Salvatore (via Roma, snc.) dal lunedì al venerdì dalle ore 10:30 alle ore 14:30. Si ringraziano inoltre le associazioni dei commercianti, che stanno contribuendo a tale raccolta. È stato autorizzato a ritirare gli alimenti presso i commercianti un referente dell’Avis di Genzano.
ABBIGLIAMENTO E ALTRO
La Croce Rossa Italiana – Comuni dell’Appia al momento sta raccogliendo alcuni beni specifici e in quantità limitata. Per il dettaglio dei prodotti di cui si necessita si rinvia al seguente link
Si riporta in calce una tabella esplicativa con le varie attività in corso:

TIPO DI SUPPORTO

ENTE AUTORIZZATO

​Coordinamento attività

Comune di Genzano di Roma​

​Alloggio

Cooperativa Alteya

Supporto psicologico

ASL RM 6​

​Vestiario

​Caritas

​Pranzo

​La Tenda di Abramo

​Cena

​Pia Marta, Itaca

​Raccolta mirata

​Croce Rossa – Comitato Appia

​Occupazione

Centro per l’Impiego​

​Lavaggio biancheria

Lavanderie industriali​

​Raccolta alimentare

Commercianti​

​Raccolta fondi economici

Avis​

​Trasporto

​Caritas

 

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI,
PROSEGUONO LAVORI PUNTELLAMENTO

Genzano di Roma, 26 ottobre 2018. Il Comune di Genzano continua a monitorare l’evolversi degli accadimenti della palazzina di piazza Buttaroni, interessata da un’esplosione per fuga di gas la notte di sabato 13 ottobre.
La ditta qualificata incaricata dall’amministratore del condominio ha eseguito le operazioni di installazione dei puntelli in legno, atti a garantire la sicurezza dei lavoratori per l’installazione successiva di puntellamenti metallici, e nei prossimi giorni eseguirà il completamento di tale intervento per provvedere alla messa in sicurezza e alla certificazione del cessato pericolo. Successivamente si procederà ad ulteriori verifiche tecniche per valutare gli interventi definitivi da realizzare.
Nell’attesa si ricorda che permangono le misure disposte dal Comune di interdizione della zona evacuata e di modifica alla viabilità delle strade interessate. Quanto alla possibilità di accedere all’edificio per recuperare beni mobili, tale richiesta non potrà che conseguire all’esito positivo delle dovute imposte verifiche di staticità dell’intero immobile.
Gli uffici comunali sono a disposizione per raccogliere le istanze di sospensione della tassa sui rifiuti per gli immobili che ad oggi risultano inagibili, pertanto non idonei a produrre rifiuti. Per presentare istanza è possibile rivolgersi all’ufficio Tributi in orario di apertura al pubblico: lunedì e giovedì dalle ore 15:15 alle ore 17:30, il martedì dalle ore 8:30 alle ore 12:00.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI,
AL VIA PUNTELLAMENTO EDIFICIO

Genzano di Roma, 22 ottobre 2018. Sono iniziati i lavori di puntellamento per la messa in sicurezza dell’edificio pericolante a seguito dell’esplosione per fuga di gas che ha interessato la palazzina di piazza Buttaroni la notte di sabato 13 ottobre. Il condominio ha incaricato un tecnico e una ditta qualificati che si stanno occupando di effettuare le opportune verifiche e conseguentemente realizzare le necessarie e urgenti opere di messa in sicurezza dell’area. Nell’attesa si ricorda che permangono le misure disposte dal Comune di interdizione della zona evacuata e di modifica alla viabilità delle strade interessate.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI,
NUOVO ALLOGGIO PER GLI EVACUATI

Genzano di Roma, 22 ottobre 2018. Completata la sistemazione presso un istituto di ospitalità religiosa di Ariccia di 26 persone evacuate dai propri appartamenti a seguito di un’esplosione per fuga di gas che ha interessato una palazzina di piazza Buttaroni la notte di sabato 13 ottobre.
L’assessore ai Servizi sociali, Shqiponja Dosti, ha prontamente attivato una rete virtuosa e sinergica tra le associazioni presenti sul territorio, che “in questo momento difficile e di forte disagio hanno risposto al nostro appello mettendosi immediatamente a disposizione. Ho chiesto un supporto pratico al tavolo Rete di Solidarietà composto da associazioni e Caritas. Abbiamo messo a punto un piano di intervento dettagliato che prevede che ogni associazione di volontariato si occupi di un servizio in particolare: chi della raccolta dei vestiti, chi dei generi alimentari, in modo da poter supportare concretamente e con ordine le persone in difficoltà evitando di raccogliere più materiale di quello effettivamente necessario. Ringrazio vivamente tutte le diverse organizzazioni per il lavoro straordinario e di cuore svolto in questi giorni: Istituto Salesiano e Cooperatori Salesiani, Caritas, La Tenda di Abramo, associazione Arcipelago, Indomita Alice, Casa Alessia, Demetra, Comunità Sant’Egidio, C.I.CA.R, Associazione Famiglie, Centro di Piamarta, Avis e in particolare la Croce Rossa”.
Già la notte dell’esplosione l’Amministrazione si è adoperata per trovare un alloggio a tutte le persone e le famiglie che ne hanno fatto richiesta e nei giorni successivi si è preoccupata e adoperata per trovare una struttura idonea ad accoglierle per un periodo più lungo: grazie alla disponibilità della cooperativa Alteya è stato individuato un alloggio già completamente predisposto per un‘accoglienza gratuita e dignitosa, che ospiterà le persone evacuate per due mesi.
Il condominio ha incaricato un tecnico e una ditta qualificati che si stanno occupando di effettuare le opportune verifiche e conseguentemente realizzare le necessarie e urgenti opere di messa in sicurezza dell’area. Nell’attesa si ricorda che permangono le misure disposte dal Comune di interdizione della zona evacuata e di modifica alla viabilità delle strade interessate. La Protezione Civile ha provveduto all’illuminazione dell’area con un sistema a led.
“Un sentito grazie a tutti coloro che con sollecitudine e generosità hanno offerto il proprio supporto, in particolare a tutte le forze dell’ordine prontamente attivate per mettere in sicurezza la zona e dare supporto a chi ne aveva realmente bisogno – ha aggiunto il sindaco Daniele Lorenzon –. Vorrei inoltre ringraziare il direttore generale della ASL RM 6 e la Chiesa Romena di Genzano che hanno offerto la loro eventuale disponibilità per l’accoglienza. Un ringraziamento speciale va alla Cooperativa Alteya per la sensibilità e l’altruismo dimostrati in questa occasione così difficile”.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI,
COME AIUTARE GLI SFOLLATI

Genzano di Roma, 20 ottobre 2018. Diversamente da quanto comunicato da fonti non ufficiali e fake news, chi volesse dare un aiuto concreto alle persone evacuate al momento può contribuire con:
• generi alimentari, es. olio, formaggio per la pasta, carne (carne macinata, salsicce): raccolta a cura della Caritas, da consegnare esclusivamente presso ‘La Tenda di Abramo’ sito all’interno della chiesa di S.S. Salvatore, Via Roma, Snc. dal lunedì al venerdì dalle ore 10:30 alle ore 14:30;
• donazioni economiche: raccolta a cura delle associazioni di volontariato presenti sul territorio.
Si prega di non avviare raccolte estemporanee. Ogni ulteriore richiesta di qualsivoglia bene (dal vestiario al mobilio) sarà comunicata attraverso i canali ufficiali del Comune di Genzano. Si ringraziano ancora tutti i cittadini per la loro sensibilità, generosità e sostegno concreto.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI:
INFO UTILI AI CITTADINI

Genzano di Roma, 16 ottobre 2018. Sabato notte si è verificata un’esplosione per fuga di gas nell’appartamento al primo piano del condominio Margherita, a piazza Buttaroni. I danni prodotti all’intera palazzina dalla deflagrazione hanno portato all’immediata evacuazione dell’intero immobile: per motivi di pubblica incolumità fino a quando non saranno ripristinate le condizioni di sicurezza risulta inagibile il palazzo del condominio Margherita con accesso da piazza Buttaroni, Via Nazario Sauro da piazza Buttaroni fino al civico 10 e via Ettore Ronconi da piazza Buttaroni fino al civico 1 dello stesso. Al momento non è possibile procedere al recupero di beni, medicine e masserizie negli appartamenti delle persone evacuate, in quanto tutte le entrate sotto poste sotto sequestro, chiuse con legno e sigilli.
Tenuto conto dei gravi danni strutturali riportati dal fabbricato, la messa in sicurezza delle parti strutturali necessita di tempi di intervento più lunghi, pertanto è stato necessario interdire il transito veicolare e pedonale sia in piazza Buttaroni per il tratto antistante la facciata del condominio Margherita e sia per le strade laterali: via Nazario Sauro dall’angolo piazza Buttaroni al civico 10, via Ettore Ronconi dall’angolo Vittorio Buttaroni al civico 1 compreso, consentendo esclusivamente il transito pedonale sul lato opposto della carreggiata.
Il condominio sta incaricando un tecnico qualificato che avrà il compito importante di effettuare tutte le verifiche propedeutiche alla stesura di un piano di intervento di messa in sicurezza dell’area. Siamo in attesa di conoscere gli esiti di tale perizia, che stabilirà l’esecuzione di lavori finalizzati all’eliminazione del pericolo per la pubblica e privata incolumità.
In questi primi giorni di emergenza il Comune sta provvedendo a garantire a tutte le persone evacuate un alloggio, un pasto caldo, adeguato vestiario e farmaci in caso di bisogno.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI:
MACCHINA AMMINISTRATIVA IMPEGNATA SENZA SOSTA

Genzano di Roma, 15 ottobre 2018. Il Comune di Genzano sta seguendo con attenzione e scrupolo l’evolversi degli accadimenti della palazzina di piazza Buttaroni, interessata nella giornata di ieri da un’esplosione, presumibilmente per una fuga di gas, che ha visto il ferimento grave di due persone.
“Il nostro primo pensiero va ai due concittadini gravemente feriti, giunga la vicinanza dell’Amministrazione tutta alla famiglia che conosco personalmente – ha dichiarato il sindaco Daniele Lorenzon –. Stiamo lavorando in perfetta sinergia con le associazioni presenti sul territorio: 34 persone hanno trovato ospitalità presso le strutture ricettive e di ospitalità religiosa locali, altre 6 hanno preferito appoggiarsi da familiari o amici. Ci stiamo impegnando per garantire in questi primi giorni di emergenza a tutti loro i pasti giornalieri, adeguato vestiario e l’acquisto di farmaci laddove ce ne sia bisogno.
Al fine di tutelare la pubblica sicurezza e l’incolumità della cittadinanza nella giornata di ieri è stato sospeso il servizio di pubblica illuminazione sull’area interessata dall’esplosione. Grazie alla disponibilità di un residente è stato installato un faro a led di proprietà della Protezione Civile su un palazzo di fronte al condominio Margherita interessato dall’esplosione. Abbiamo chiesto alle forze dell’ordine di intensificare la presenza sul posto”.
Vi ricordiamo che attraverso il sito istituzionale e i canali social dell’Ente verrà fornito ogni ulteriore aggiornamento.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI:
A LAVORO PER TUTELA FAMIGLIE EVACUATE

Genzano di Roma, 15 ottobre 2018. Il Comune di Genzano sta seguendo e monitorando l’evolversi degli accadimenti della palazzina di piazza Buttaroni, interessata nella giornata di ieri da un’esplosione, presumibilmente per una fuga di gas, che ha visto il ferimento grave di due persone.
È a lavoro senza sosta la macchina amministrativa comunale, per tutti i complessi adempimenti consequenziali del caso, in collaborazione con le Forze dell’ordine.
L’assessore con delega ai Servizi sociali, Shqiponja Dosti, si sta occupando di garantire adeguata sistemazione alle 18 famiglie interessate dallo sgombro dell’edificio: “abbiamo messo in piedi una perfetta sinergia con le associazioni presenti sul territorio. 34 persone hanno trovato ospitalità presso le strutture ricettive e di ospitalità religiosa locali, altre 6 hanno preferito appoggiarsi da familiari o amici. Ci stiamo impegnando per garantire a tutti loro i pasti giornalieri, adeguato vestiario e l’acquisto di farmaci laddove ce ne sia bisogno”.

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI:
EMESSA ORDINANZA DI INTERDIZIONE

Genzano di Roma, 14 ottobre 2018. A seguito dell’esplosione che ha coinvolto una palazzina di piazza Buttaroni al fine di garantire il ripristino delle condizioni di sicurezza necessarie per garantire la pubblica e privata incolumità è stata emessa un’ordinanza che ordina:
• lo sgombero immediato e l’interdizione dell’aggregato strutturale del condominio “Margherita” con accesso da Piazza Vittorio Buttaroni, Via Nazario Sauro da Piazza Vittorio Buttaroni fino al civico 10 e via Ettore Ronconi da Piazza Vittorio Buttaroni fino al civico 1, convalidando l’evacuazione già eseguita dai Vigili del Fuoco;
• l’immediata predisposizione di un piano di intervento di messa in sicurezza dell’area, a seguito di attente verifiche tecniche propedeutiche da parte di un tecnico qualificato e responsabile e la conseguente messa in sicurezza, da effettuarsi da parte di ditta qualificata ed i cui esiti circa il buon fine delle opere realizzate dovranno essere certificate da professionista, previa dichiarazione di cessato pericolo, nella quale dovrà essere espressamente indicata la cessazione dei provvedimenti di misura cautelare sotto indicati;
• l’esecuzione, nei modi e tempi previsti dal tecnico qualificato incaricato e sotto la guida dello stesso, di tutte le verifiche ed i lavori di consolidamento, assicurazione, ripristino, con eventuale demolizione controllata parziale o totale dell’edificio, finalizzati alla eliminazione del pericolo per la pubblica e privata incolumità;
• che le indagini statiche, in considerazione dello stato generale di degrado strutturale riscontrato, vengano in ogni caso estese all’intero edificio;
e dispone altresì che:
• l’immediata riallocazione, a cura di questo Ente, delle persone sgomberate presso struttura idonea da individuare prevedendo che le relative spese siano anticipate da questo Ente;
• a salvaguardia della pubblica incolumità, il mantenimento dell’interdizione del traffico veicolare e pedonale su Piazza Vittorio Buttaroni, via Nazario Sauro da Piazza Vittorio Buttaroni fino al civico 10 incluso e Via Ettore Ronconi da Piazza Vittorio Buttaroni fino al civico 1, già predisposta dai Vigili del Fuoco;
• che gli organi di polizia, ciascuno per quanto di propria competenza, provvedano al presidio dell’area finalizzato a garantire l’attuazione del provvedimento interdittivo sopra indicato, anche con riferimento a possibili azioni di sottrazione illecita di oggetti.
In allegato: Ordinanza 2018_Piazza Margherita.pdf

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI:
EMESSA ORDINANZA DI MODIFICA DELLA VIABILITÀ

Genzano di Roma, 14 ottobre 2018. A seguito dell’esplosione che ha coinvolto una palazzina di piazza Buttaroni al fine di tutelare la sicurezza e la pubblica incolumità ordina:
• l’interdizione al transito veicolare e pedonale, sia in piazza Vittorio Buttaroni per il tratto antistante la facciata del condominio Margherita e sia le strade laterali: via Nazario sauro, dall’angolo di piazza Vittorio Buttaroni al civico 10, via Ettore Ronconi dall’angolo della piazza Vittorio Buttaroni al civico 1 compreso, consentendo esclusivamente il transito pedonale sul lato opposto della carreggiata;
• il divieto di sosta con rimozione forzata in via Cesare Battisti dal civico 20 all’incrocio con piazza Vittorio Buttaroni e dal civico 11 all’incrocio con piazza Vittorio Buttaroni;
• il divieto di transito, ad esclusione del traffico locale in via Italo Belardi;
• il divieto di sosta con rimozione forzata in via Italo Belardi;
o dal civico 1 all’intersezione di via Cesare Battisti
o dal civico 68 all’intersezione di via Cesare Battisti
• il divieto di accesso in via Marco Moscato da piazza Annunziata;
• obbligo di svolta a sinistra da via Goffredo Mameli direzione piazza dell’Annunziata.
In allegato: Ordinanza 75.18_Piazza Margherita.pdf

ESPLOSIONE A PIAZZA BUTTARONI:
EVACUATA PALAZZINA E CHIUSA AL TRAFFICO LA ZONA

Genzano di Roma, 14 ottobre 2018. Questa notte c’è stata un’esplosione, presumibilmente per una fuga di gas, in una palazzina di piazza Vittorio Buttaroni e due persone sono rimaste gravemente ferite. Sul posto Polizia locale, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Polizia di Stato e Carabinieri.
“Abbiamo evacuato le famiglie presenti trovando loro un alloggio temporaneo per la notte e stiamo lavorando per una sistemazione di più lungo periodo. Abbiamo interdetto al traffico veicolare oltre a piazza Buttaroni anche le strade adiacenti, via Ronconi e via Sauro, e l’area è stata messa in sicurezza – ha spiegato il sindaco Daniele Lorenzon, sul posto insieme al suo vice Giuseppe Guarrera –. Il nostro ufficio Tecnico insieme al personale di Engie è a lavoro per monitorare la situazione.
Vorrei esprimere la mia solidarietà a tutti i cittadini coinvolti da questo tragico incidente e rassicurarli che stiamo monitorando senza sosta l’accaduto per tutelare la sicurezza e la pubblica incolumità di tutti. Stiamo lavorando per evitare lo squallido fenomeno dello sciacallaggio delle case evacuate”.
Vi ricordiamo che attraverso il sito istituzionale e i canali social dell’Ente verrà fornito ogni ulteriore aggiornamento.