MENU

Comune di Genzano di Roma

Sicurezza nelle scuole, le precisazioni del comune

A pochi giorni dall’avvio dell’anno scolastico l’Amministrazione comunale di Genzano torna a fare il punto sulla sicurezza e sulla funzionalità dei plessi scolastici.
In questi due anni sono state messe in atto verifiche continuative sulle strutture scolastiche del territorio finalizzando l’utilizzo delle risorse disponibili agli interventi più urgenti e necessari, ma allo stesso tempo programmando importanti investimenti per migliorare gli ambienti di studio e di lavoro di studenti e insegnanti.

Sicurezza, efficientamento energetico e protezione ambientale sono gli ambiti, spesso interconnessi tra loro, su cui ci si sta concentrando. È stato eseguito un primo intervento finalizzato al miglioramento sismico della scuola Truzzi/De Sanctis, in modo da aumentare la sicurezza strutturale dell’edificio; a seguito della concessione di un contributo da parte della Regione Lazio di 329.732,52 euro nell’ambito del Programma straordinario di interventi per il recupero e la messa in sicurezza dell’edilizia scolastica ai sensi della D.G.R. n. 42/2015, sono stati eseguiti lavori di ristrutturazione della scuola materna ed elementare De Amicis.
L’Amministrazione ha partecipato ai bandi regionali “Pronti, Sport, Via” ed ottenuto un contributo di circa 30.000,00 euro per interventi di messa in sicurezza della palestra della scuola Garibaldi; e “Sport in/e movimento” richiedendo un contributo di 50.000,00 euro per interventi di messa in sicurezza della palestra della scuola De Sanctis, per il quale si è in attesa di esito. Grazie alla partecipazione al bando per il ‘Finanziamento delle misure finalizzate all’attuazione del Protocollo di Kyoto alla Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici Fondo Kyoto’ è stato ottenuto un finanziamento agevolato per interventi di efficientamento energetico di: 307.542,31 euro per la scuola materna ed elementare Marchesi, 191.626,84 euro per la scuola materna Rodari e 19.436,77 euro per la redazione di diagnosi energetiche degli edifici scolastici Pascoli, De Amicis, Garibaldi e San Carlino.

Quanto al finanziamento di cui all’Avviso pubblico del ministero della Pubblica istruzione per “verifiche di vulnerabilità sismica e progettazione di interventi di adeguamento antisismico” l’Amministrazione precisa che la graduatoria non è assolutamente legata alla qualità del progetto in quanto la partecipazione al bando non prevedeva la presentazione di progetti ma solo di una domanda da valutare sulla base di specifici requisiti oggettivi fissati dal bando stesso e relativi, oltre che alla zona sismica di appartenenza, alle caratteristiche degli edifici (anno di costruzione e tipologia costruttiva) ed alla eventuale quota di cofinanziamento da parte dell’Ente.

In particolare le scuole più vetuste: Pascoli, De Sanctis/Truzzi, De Amicis, Marchesi, Manzoni hanno ottenuto il massimo punteggio nei due parametri relativi all’anno di costruzione ed alla tecnica costruttiva e, di conseguenza, una buona valutazione complessiva; mentre gli edifici scolastici di più recente costruzione hanno ottenuto un punteggio inferiore.

Si precisa, altresì, che contestualmente alla partecipazione al bando Miur sopra citato, il Comune di Genzano ha presentato alla Regione Lazio domanda di partecipazione al Programma triennale di Edilizia scolastica per due interventi di adeguamento sismico, rispettivamente, degli edifici scolastici De Sanctis/Truzzi (4.000.000,00 euro) e Pascoli (4.705.916,58 euro), unitamente ai progetti definitivi redatti dall’ufficio Tecnico comunale.

In data 16/08/2018 è stata pubblicata sul Bollettino ufficiale regionale la determinazione G09897 del 01/08/2018 di approvazione della graduatoria degli interventi che rispondono ai requisiti e alle finalità richiesti dalla normativa di riferimento e che saranno ammessi al finanziamento fino a concorrenza delle risorse che verranno effettivamente assegnate alla Regione Lazio con successivo decreto del Ministero competente. Nella suddetta determinazione sono presenti sia l’edificio De Sanctis/Truzzi al 51esimo posto, che l’edificio Pascoli al 149esimo posto. Sulla base della suddetta graduatoria si ritiene plausibile che entrambi gli interventi (con maggiori probabilità per il primo) siano finanziati nel triennio.