MENU

Comune di Genzano di Roma

Guida all’organizzazione di un evento

Questa guida contiene un promemoria sintetico delle informazioni utili per organizzare un evento o una manifestazione non patrocinati dal Comune.

La scelta del luogo

Se intendi organizzare un evento è necessario contattare l’ufficio preposto per verificare la disponibilità degli spazi nel periodo richiesto e per ottenere un supporto nella scelta del luogo più adatto alla tipologia di evento che vuoi organizzare:

  • se si tratta di spazi aperti pubblici o gare sportive su strade pubbliche dovrai richiedere l’occupazione di suolo pubblico e contestualmente, se necessario ai fini dell’evento, potrai richiedere eventuali provvedimenti sul traffico (es. divieto di transito, divieto di sosta e fermata, etc.);
  • se si tratta di beni immobili, beni mobili o attrezzature comunali che possono essere concessi in uso temporaneo dovrai verificare l’eventuale tariffa d’uso della struttura. 

Caratteristiche dell’evento

Pensa a ciò che potrebbe servirti:

  • corrente elettrica (se intendi richiedere l’allaccio temporaneo alle utenze elettriche comunali è necessario contattare l’ufficio preposto per verificarne la fattibilità);
  • cibo e bevande (se prevedi di effettuare l’attività di somministrazione temporanea di cibi e/o bevande, devi presentare la SCIA per la somministrazione temporanea di alimenti e bevande);
  • vendita al dettaglio di prodotti (se prevedi di effettuare l’attività temporanea di vendita al dettaglio di cibi, bevande o altri prodotti, devi presentare la SCIA per l’attività temporanea di vendita al dettaglio o, nel caso di enti od associazioni che operano per finalità sociali, la comunicazione di vendita temporanea e occasionale).

Sicurezza nelle manifestazioni pubbliche

Con la circolare del 18 luglio 2018 il ministero dell’Interno ha diramato le linee guida sulle misure di safety da adottare in occasione di pubbliche manifestazioni ed eventi di pubblico spettacolo.
Con riferimento alle pubbliche manifestazioni sottoposte a regime autorizzatorio, viene precisato che l’iniziativa spetta all’organizzatore, che invierà al Comune, con congruo anticipo rispetto alla data dell’evento, l’istanza corredata dalla documentazione necessaria, recante anche l’indicazione delle misure di sicurezza che si intende adottare.
Ove si tratti di eventi di pubblico spettacolo, il Comune, ai fini del rilascio dell’autorizzazione, secondo le previsioni dell’art. 80 del R.D. 18 giugno 1931, n. 773, acquisirà il parere della Commissione comunale o provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.
Nelle altre ipotesi, invece, il Comune potrà rilasciare direttamente il provvedimento autorizzativo, indicando nello stesso le misure di sicurezza da adottarsi.
Qualora nella fase istruttoria vengano in rilievo profili di security o di safety, di tale complessità e delicatezza da richiedere un’analisi coordinata e integrata e, comunque, qualora si profilino peculiari condizioni di criticità connesse alla tipologia dell’evento, alla conformazione del luogo, al numero e alle caratteristiche dei partecipanti, il Sindaco, o il Presidente della Commissione di vigilanza, ne informerà la Prefettura.

Scarica qui la direttiva del Ministero dell’Interno: Circolare Viminale Safety and Security

Comunicazione a enti terzi

Ci sono degli adempimenti obbligatori ed eventuali presso enti esterni al Comune che non puoi dimenticare:

  • comunicazione dell’evento alla Questura;
  • comunicazione dell’evento all’Azienda sanitaria locale;
  • richiesta dei permessi SIAE (verifica degli eventuali diritti d’autore presso l’ufficio SIAE competente e adempimenti successivi).

Promozione

Se per promuovere il tuo evento intendi esporre del materiale pubblicitario (es. manifesti), devi contattare la società TreEsse Italia, che gestisce nel Comune il servizio di affissione, di accertamento e riscossione dell’imposta comunale sulla pubblicità, per verificare gli adempimenti necessari e le eventuali esenzioni.