MENU

Comune di Genzano di Roma

Cosa Gustare

Tutti i prodotti tipici della città rimandano alla tavola, alla natura, alla tradizione, a quel sapore di casa che si percepisce tra le strade genzanesi: nei nostri ristoranti e in tutti i nostri negozi.

Il pane casareccio IGP

Uno dei prodotti maggiormente rappresentativi del nostro ricco patrimonio produttivo e di qualità è il pane casareccio, che pochi mesi fa ha festeggiato il traguardo dei 20 anni dalla concessione del marchio I.G.P. (Indicazione geografica protetta) dall’Unione europea. 

Il pane casereccio di Genzano è prodotto con farina di grano tenero, acqua, lievito naturale e sale; deve la bontà alla qualità degli ingredienti base impiegati, in particolare ai cereali, all’acqua e, sostengono gli abitanti, all’aria della cittadina che lo produce da oltre trecento anni. Croccante fuori e molto leggero dentro, ha un sapore sapido e un profumo che richiama quello dei granai. La crosta, dal colore marrone scuro, è molto importante perché protegge la mollica e la conserva a lungo soffice e spugnosa. 

Genzano di Roma fa parte dell’Associazione Nazionale Città del Pane e grazie al Consorzio di Tutela del Pane Casareccio garantisce la sopravvivenza dei forni a legna, testimoni di un’antica tradizione che ha il profumo ed il sapore delle cose buone.

Per la scheda tecnica clicca QUI

Per la Festa del pane casareccio IGP clicca QUI

Il vino dei Colli Lanuvini

Nel panorama culinario locale, un ruolo di assoluto rilievo è da attribuire ai vini, conosciuti ed apprezzati in Italia e nel mondo. 

Prodotto nelle vigne di Genzano e di Lanuvio, il vino Colli Lanuvini è un D.O.C. (Denominazione di Origine Controllata) con caratteristiche ben precise. Un opuscolo edito dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma riporta a pagina 12 alcuni dati che aiutano a capire come debba essere un vero Colli Lanuvini: occorrono uve coma la Malvasia bianca e puntinata, il Trebbiano toscano verde e giallo, e poi Bellone e Bonvino; il colore è giallo paglierino con riflessi tendenti al dorato; il sapore è secco o amabile, vellutato ed armonico; la gradazione minima deve essere di 11,5°. Se di tipo amabile si “sposa” bene con i dolci di fine pasto, il tipo secco tocca l’apice quando accompagna i primi piatti a base di verdure, il pesce e le carni bianche alla griglia.

Alcuni hanno decantato le qualità del vino dei Castelli in un brano musicale come “Arrivederci Roma”, in cui si ricorda un pranzo a base di fettuccine e vino dei Castelli; altri preferiscono decantare le qualità del vino dei Castelli semplicemente consumandolo da sempre, come accade nel caso del pane casareccio di Genzano. Forse è proprio questo il modo migliore per indurre a conoscere il pane di Genzano ed il vino Colli Lanuvini: invitare chi non è entrato in contatto con questi prodotti a provarli. Provare per credere.

I dolci

Un’attenzione particolare è da riservare ai tradizionali dolci di Genzano, preparati seguendo le antiche ricette locali: i tozzetti, i bussolani, le ciambelle al vino e all’olio, i biscotti all’uovo, i “brutti buoni”, le crostate e tanti altri…

Le norcinerie

Genzano, grazie al fatto che nel secolo scorso alcuni abitanti di Norcia si sono stabiliti qui, ha saputo prima fare propria e poi personalizzare la particolare tecnica di lavorazione della carne di maiale tipica di quella città – da cui deriva il termine “norcineria”.
Vale davvero la pena fare una sosta in una della tante norcinerie locali per assaggiare del buon prosciutto crudo, delle particolari coppiette, delle gustosissime salsicce, e così via.

Le ricette tipiche

La cucina genzanese tipica ha ripreso la tradizionale cucina romana, per poi arricchirla di piatti originari di altre regioni italiane, ed ha permesso lo svilupo di un prezioso, nonchè rilevante, turismo gastronomico.
Nostri piatti tipici sono: fettuccine all’uovo con ragù/con funghi, pappardelle al sugo di lepre, spaghetti alla carbonara, bucatini all’amatriciana, pasta e ceci, fagioli con le cotiche, trippa alla romana, abbacchio alla scottadito, cacciagione, carciofi alla giudia, puntarelle e tanti altri.
Data la vicinanza alle coste laziali e l’ubicazione sulle coste del lago della nostra cittadina, la cucina genzanese si è inoltre arricchita di diverse specialità a base di pesce.​