MENU

Comune di Genzano di Roma

Elezioni comunali e Referendum- Sezione Cittadini

Domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 si svolgeranno le consultazioni elettoriali per  l’elezione diretta del Sindaco.
Ogni elettore potrà votare nel proprio seggio, indicato sulla tessera elettorale personale dalle ore 7 alle 23 domenica e dalle 7-15 lunedì

L’eventuale ballottaggio, nel caso in cui nessuno dei candidati Sindaco superi il 50% dei voti validi, si svolgerà domenica 4 ottobre con orario 7-21.

Nelle medesime giornate si svolgerà il referendum popolare confermativo previsto dall’articolo 138 della Costituzione sulla legge costituzionale “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari“, approvata dal Parlamento e pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.


DATA ELEZIONI 

I° TURNO:
     –  domenica 20 settembre 2020 dalle 7.00 alle 23.00
     –  lunedì 21 settembre 2020 dalle 7.00 alle 15.00

II° TURNO (in caso di ballottaggio):
     –  domenica 4 ottobre 2020 dalle 7.00 alle 23.00
     –  lunedì 5 ottobre 2020 dalle 7.00 alle 15.00

DATA SCRUTINIO
Completate le operazioni di votazione, si procederà allo scrutinio relativo al referendum confermativo. Lo scrutinio relativo alle elezioni amministrative è rinviato alle ore 9 di martedì 22 settembre 2020.


 

AVVISO  –  RILASCIO TESSERE ELETTORALI
Ingresso libero senza appuntamento

I° TURNO

VENERDÌ 18 Settembre 2020  (orario continuato) dalle ore 09.00 alle ore 18.00
SABATO 19 Settembre 2020  (orario continuato)dalle ore 09.00 alle ore 18.00
DOMENICA 20 Settembre 2020  (orario continuato)dalle ore 07.00 alle ore 23.00
LUNEDÌ 21 Settembre 2020 (orario continuato) dalle ore 07.00 alle ore 15.00

 

II° TURNO – BALLOTTAGGIO

VENERDÌ 2 Ottobre 2020  (orario continuato) dalle ore 09.00 alle ore 18.00
SABATO 3 Ottobre 2020  (orario continuato)dalle ore 09.00 alle ore 18.00
DOMENICA 4Ottobre 2020  (orario continuato)dalle ore 07.00 alle ore 23.00
LUNEDÌ 5 Ottobre 2020 (orario continuato) dalle ore 07.00 alle ore 15.00

 

Tuttavia in ottemperanza alle esigenze di contenimento del COVID-19 e di distanziamento interpersonale, il servizio verrà garantito con i seguenti accorgimenti:

  • L’entrata in ufficio sarà contingentata per evitare il sovraffollamento dei locali, con l’INGRESSO DI UN CITTADINO PER VOLTA.
  • I cittadini hanno l’obbligo di indossare la mascherina e mantenere il distanziamento di almeno un metro, sia in attesa all’esterno dell’ufficio che nelle sale aperte al pubblico.

 

 

Fac-simile  – Scheda elettorale per Referendum 2020


Fac-simile della scheda elettorale per il Referendum che si svolgerà il 20-21 settembre 2020.

 

 

Fac-simile  – Scheda elettorale per Elezioni Comunali 2020


Fac-simile della scheda elettorale per il elezioni del Sindaco e del Consiglio comunale di Genzano di Roma che si svolgerà il 20-21 settembre 2020.

 

 

Manifesto – Candidati per Elezioni Comunali 2020


 

 

Chi può votare


» VOTO CITTADINI COMUNITARI
Iscrizione alla lista aggiunta per le elezioni comunali dei  cittadini dell’unione Europea residenti in Italia
 (Circolare n. 50/2020, punto A)

I cittadini dell’Unione europea che risiedono nel comune di Genzano di Roma in occasione delle elezioni diretta del Sindaco e Consiglio Comunale del 20/21 settembre 2020, con eventuale turno di ballottaggio del 4 ottobre 2020, possono esercitare il diritto di voto presentando apposita domanda.

Requisiti

  • avere la cittadinanza di uno dei Paesi aderenti all’Unione Europea alla data delle elezioni;
  • avere un’età superiore ai 18 anni;
  • non avere a carico un provvedimento giudiziario che comporti, per lo Stato di origine, la perdita dell’elettorato attivo.
  • essere residenti nel Comune di Genzano di Roma, o aver presentato la richiesta di iscrizione nell’anagrafe della popolazione;

Modalità, consegna o spedizione

La domanda dovrà essere presentata su apposito modulo all’Ufficio elettorale del Comune di Genzano di Roma e deve contenere i seguenti dati: cognome, nome, luogo e data di nascita, cittadinanza, attuale residenza, indirizzo nello Stato di origine, richiesta di iscrizione nella lista elettorale aggiunta.

  • consegnata personalmente o tramite terza persona (in questo caso occorrerà esibire la copia del documento d’identità dell’interessato) all’Ufficio Elettorale del Comune
  • spedita mediante raccomandata, fax, email o PEC  allegando copia del documento d’identità, in corso di validità

Termine

La domanda di iscrizione nelle liste elettorali aggiunte può essere presentate in qualsiasi periodo dell’anno.
Tuttavia, in occasione del rinnovo del  rinnovo del Consiglio Comunale, non oltre il quinto giorno successivo all’affissione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali (40° giorno precedente alle votazioni) ovvero Entro il termine perentorio di martedì 11 agosto 2020.
Il termine di presentazione della domanda ha carattere perentorio e, pertanto, non potranno essere accolte le domande presentate oltre tale data.

Come esercitare il diritto

L’esito positivo della richiesta comporterà l’iscrizione dei cittadini dell’Unione europea in un’apposita lista aggiunta e conseguentemente verrà consegnato un attestato elettorale che consentirà di votare presso il seggio attribuito secondo l’indirizzo di residenza.

Il cittadino UE residente dovrà presentarsi al proprio seggio elettorale, nei giorni delle consultazioni, muniti della apposita tessera elettorale, (valida solo per Parlamento Europeo e/o elezione Sindaco e che viene consegnata dal Comune in tempo utile per l’esercizio del voto) e di un documento di riconoscimento idoneo.

Validità

L’iscrizione nelle predette liste elettorali aggiunte è valida fino a quando l’interessato non perde i requisiti d’iscrizione: condanna penale, emigrazione in Stato estero oppure rinuncia  apposita dichiarazione di cancellazione alla lista aggiunta

Modulo/i

Normativa

  • Gli Stati che fanno parte dell’Unione Europea sono: AUSTRIA, BELGIO. BULGARIA, CIPRO, CROAZIA, DANIMARCA, ESTONIA, FINLANDIA, FRANCIA, GERMANIA, GRECIA, IRLANDA, LETTONIA, LITUANIA, LUSSEMBURGO, MALTA, PAESI  BASSI, POLONIA, PORTOGALLO, REGNO UNITO, REPUBBLICA CECA, ROMANIA, SLOVACCHIA, SLOVENIA, SPAGNA, SVEZIA, UNGHERIA
  • Decreto legislativo n. 197, art. 1, del 12/04/1996 che attua la direttiva 94/80/CE “Diritto di voto e di eleggibilità per le elezioni comunali da parte dei cittadini Ue che risiedano in uno Stato membro di cui non hanno la cittadinanza”.
  • Legge n. 483 del 03/08/1994 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 giugno 1994, n. 408, recante disposizioni urgenti in materia di elezioni al Parlamento europeo”.
  • diritto di voto dei cittadini comunitari

 

 

 

 

 

» ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO ED ISCRITTI NELL’ AIRE 
Gli elettori residenti all’estero ed iscritti all’Aire per esercitare il diritto di voto per le elezioni comunali e circoscrizionali dovranno necessariamente fare rientro in Italia.

» ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO ED ISCRITTI NELL’ AIRE (solo per referendum)
(art. 4 , comma 2, della legge n. 459/2001 e art. 4, comma 5, del DPR n. 104/2003)

Gli elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE riceveranno il plico elettorale al loro indirizzo di residenza. Se l’elettore non lo riceve può sempre richiederne il duplicato all’Ufficio consolare di riferimento. È onere del cittadino mantenere aggiornato l’Ufficio consolare competente circa il proprio indirizzo di residenza.

Chi invece, essendo iscritto nell’AIRE, intende votare in Italia, dovrà far pervenire all’Ufficio consolare competente per residenza (Ambasciata o Consolato) il formulario allegato (opzione voto in Italia)

Modalità, consegna e spedizione
La dichiarazione deve essere datata e firmata dall’elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità dello stesso e può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica o PEC, oppure fatta pervenire a mano all’Ufficio consolare, anche tramite persona diversa dall’interessato,

Termine
La domanda dovrà essere presentata Entro il termine del 28 luglio 2020 (ovvero decimo giorno successivo alla pubblicazione del decreto di indizione) con possibilità di revoca entro lo stesso termine.

Modulistica

 

» ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO (solo per referendum)
Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del referendum, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis), ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero.

Modalità, consegna e spedizione
La dichiarazione di opzione (opzione voto all’estero),  deve essere corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore. E presentata nei seguenti modi:

  • via email a  elettorale@comune.genzanodiroma.roma.it 
  • via PEC a protocollo@comunegenzanodiromapec.it
  • via posta o consegnata a mano a: Comune di Genzano di Roma – Servizio elettoriale (Via Italo Belardi n. 81);
  • a mano, anche da persona diversa dall’interessato con delega

Gli elettori temporaneamente all’estero che, in ragione della suddetta domanda, validamente prodotta nei termini di legge e completa in ogni sua parte essenziale, verranno inseriti nell’elenco, predisposto dal Ministero dell’Interno, degli elettori residenti in Italia che in occasione del voto referendario del 20/21 settembre 2020 potranno votare per corrispondenza, dovranno rivolgersi all’Autorità consolare italiana all’estero territorialmente competente per ottenere le informazioni, aventi ad oggetto l’invio per posta del plico contenente la scheda elettorale, circa la tempistica relativa al recapito del plico e, a partire dal ventesimo/quindicesimo giorno antecedente la data della votazione, circa l’eventuale mancato recapito dello stesso.

Termine
La richiesta deve pervenire al Comune di iscrizione nelle liste elettorali entro il 19 agosto 2020 ovvero  trentaduesimo giorno antecedente la data di votazione. E’ possibile la revoca entro lo stesso termine. L’opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per il referendum del 20/21 settembre 2020).

Modulistica

 

 

 

Voto assistito al seggio e voto domiciliare


»  VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI AFFETTI DA INFERMITA’ 
(Circolare n. 50/2020, punto B)

(Ai sensi dell’ art. 1, D.L. 3/1/2006, n. 1, convertito con modifica dalla L. 27/01/2006, n. 22, come modificato dalla L. 7/5/2009, N. 46)
Gli elettori affetti da gravissime infermità tali da impedire l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano e gli elettori affetti da grave infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione, devono far pervenire al Sindaco/Commissario Straordinario del Comune, nelle cui liste elettorali sono iscritti, la dichiarazione attestante la volontà di esercitare il diritto di voto presso la propria abitazione, nel periodo a partire dal 11 agosto 2020 e fino al 31 agosto 2020  ovvero periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione (termine)

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora con un recapito telefonico e deve essere allegata:

  • copia della tessera elettorale ;
  • certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale con data non anteriore al 45° giorno antecedente la data della votazione (il certificato quindi deve avere una data successiva al 12 Febbraio 2020). In particolare, il certificato medico dovrà riprodurre l’esatta formulazione normativa di cui all’art. 1 D.L. n. 1/2006

Modulo

Normativa di riferimento

 

»  VOTO ASSISTITO PER ELETTORI NON DEAMBULANTI O PORTATORI DI HANDICAP 
(Ai sensi dell’art. 55 del D.P.R. n. 361/1957, come modificato dalla L. 5 febbraio 2003, n. 17, e dell’ art. 29, comma 3, della legge n. 104/1992)

Gli elettori affetti da gravi infermità, fisicamente impediti nell’espressione autonoma del voto (i ciechi, gli amputati delle mani e gli affetti da paralisi o altro impedimento di analoga gravità, i portatori di handicap di natura psichica, quando la loro condizione comporti altresì una menomazione fisica in grado di incidere sulla capacità di esprimere materialmente il voto) possono votare con l’assistenza di un accompagnatore, un familiare o un’altra persona liberamente scelta, purché l’accompagnatore sia iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi comune della Repubblica.
Occorre presentare all’Ufficio elettorale del Comune la richiesta di apposizione sulla tessera elettorale di un particolare timbro (AVD) che eviterà loro di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell’apposito certificato medico. La richiesta deve essere corredata di apposita certificazione sanitaria, rilasciata dall’AUSL, attestante l’impossibilità permanente ad esercitare autonomamente il diritto di voto.
Sulla tessera elettorale dell’accompagnatore, all’interno di uno degli spazi per la certificazione del voto, il presidente del seggio deve fare apposita annotazione  del “diritto al voto assistito” dell’avvenuto assolvimento di tale funzione. Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un disabile.

Modulo

 

 

Rilascio attestazione medica per fini elettorali

Per le consultazioni elettorali comunali e referendarie sarà garantita presso la sede del Distretto sanitario H2 in via Gallerie di Sotto, 6 (Albano Laziale) la presenza di due medici autorizzati al rilascio delle certificazioni di voto assistito con accompagnatore ovvero in sezione elettorale priva di barriere architettoniche.

 

Servizio continuo per tutta la giornata del 20 settembre 2020 nell’ambulatorio della sede distrettuale
dalla dott.ssa Ornella Infante (dalle ore 7 alle ore 15) e dal dott. Antonio Grillo (dalle 15 alle 22).
TEL. 0693273963

 

 

»  VOTO A DOMICILIO PER ELETTORI IN QUARANTENA, ISOLAMENTO FIDUCIARIO O TRATTAMENTO DOMICILIARE PER COVID-19 
(Articolo 3 Decreto legge n. 103/2020)

Gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare e quelli che si trovino in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19, sono ammessi ad esprimere il voto presso il proprio domicilio nel comune di residenza.

Tra il 10 e il 15 settembre 2020, l’elettore deve far pervenire al Comune una dichiarazione di attestazione di volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio.

La dichiarazione va corredata di

  • certificato attestante l’esistenza delle suddette condizioni, rilasciato da funzionario medico designato dai competenti organi della Azienda USL, in data non anteriore al 6 settembre 2020
  • copia del documento di identità del dichiarante.

I documenti dovranno essere inviati

Modulo

Normativa di riferimento

 

 

Rilascio attestazione medica per fini elettorali

In considerazione della situazione epidemiologica da Covid-19, al fine di prevenire i rischi di  contagio ed assicurare il pieno esercizio dei diritti civili e politici in occasione delle consultazioni elettorali comunali e referendarie del 20 e 21 Settembre 2020, si comunica che il Distretto sanitario  ha attivato una mail dedicata elezioni.covid@aslroma6.it per il ricevimento delle richieste degli elettori che necessitano di certificazione che attesti l’esistenza delle condizioni di cui all’art. 3 comma 1 del Decreto Legge 103/2020.

Le richieste di certificazione per l’esercizio del voto domiciliare da parte degli elettori sottoposti a trattamento domiciliare, in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19 dovranno pervenire alla email indicata e allegando un documento di identità in corso di validità.

Le certificazioni rilasciate verranno inviate all’email del richiedente in formato PDF o, in alternativa, inviate al Comune (Ufficio elettorale/Ufficio protocollo) che inoltri la richiesta per conto del cittadino.

 

 

TRASPORTO

 

Agevolazioni tariffarie per i viaggi degli elettori


In occasione del Referendum Costituzionale di Domenica 20 e Lunedì 21 Settembre 2020 e delle concomitanti Elezioni comunali con eventuale turno di ballottaggio di domenica 4 e lunedì 5 Ottobre 2020,  gli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale potranno usufruire delle agevolazioni di viaggio che verranno applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto.

Circolare n. 74/2020 della Prefettura di Roma

 

Servizio di trasporto per accompagnamento ai seggi degli elettori in condizione di handicap


In occasione delle consultazioni elettorali, sarà organizzato nei giorni della votazione, un servizio speciale di trasporto in modo da facilitare il raggiungimento del seggio elettorale degli elettori in condizione di handicap.

Il servizio di trasporto verrà effettuato con un pulmino attrezzato per il trasporto di disabili, nella giornata di domenica 20 Settembre 2020 e lunedì 21 Settembre 2020.

Il servizio potrà essere richiesto direttamente all’Ufficio elettorale sito in Via Italo Belardi, 81  oppure telefonando ai numeri  06 93711246 06 93711214